pan
  • Author:sabrinadorsi
  • Comments:Off

Podcast e brand media

Il media educator è, tra le altre cose, colui che si tiene aggiornato su quello che la rete porta con sè: non solo informazione, intrattenimento, una didattica potenziata o assistita dalla tecnologia ma anche nuovi modi di percepire e fruire il mondo e nuovi strumenti per inventare il futuro.

Chi deve imparare di più: alunni o professori?
Per i ragazzi sembra tutto molto semplice, ma per gli adulti il rapporto con la tecnologia è spesso frutto di frustrazioni.
Non c’è tempo per navigare, in rete c’è troppo e sempre più di qualità (o in alternativa ci si perde in rivoli inutili).
Non c’è più tempo neanche per accendere il computer, risucchiati dalle sollecitazioni di Facebook mobile, tutte interessanti e maledettamente auto-profilate.
La posta finiamo per lasciarla nell’Inbox, sperando di poterci dedicare un po’ di attenzione più tardi. Risultato: 1970 email ancora da leggere…

(non ci sarebbe neanche tempo per leggere la carta ma visto che oggi è domenica leggo Pagina99 e dico grazie per l’articolo sulle strategie comunicative delle big company)

Il podcast un’occasione in più 
Non resta che lavare i piatti attaccati alle cuffie all’ascolto dell’ultimo podcast disponibile. Siamo efficenti e multitasking, stiamo davvero facendo due cose senza ulteriori sprechi di tempo.

Attenzione: i podcast danno assuefazione. Se sono ben fatti si perde il senso del tempo, si viene risucchiati in uno spazio-temporale anni 20, dove tutti si fermavano per ascoltare la radio. Ora la radio si ferma per aspettare noi: il programma parte quando lo decidiamo noi e la puntata successiva ci viene recapitata direttamente in endovena, on demand.

Nuovi spacciatori? Panoply network multimediale che connette ascoltatori sofisticati con i migliori produttori e pensatori sulla piazza. Questo almeno è come si presentano. Diretto dagli editori di Slate.com, famoso webmagazine americano Panoply offre una piattaforma semplice, gratuita e di qualità attraverso cui veicolare non semplici contenuti da ascoltare ma veri e propri podcast show prodotti da grandi aziende che hanno capito il valore di collaborare con i media.

Parlo del famosissimo podcast Serial podcast figlio di This American Life, programma radiofonico e tra i podcast più di successo negli Stati Uniti ma anche del recente The Message, una storia di fantascienza da ascoltare.

Grandi aziende che stanno smettendo sempre più di orientarsi al vetusto advertising,  costoso e poco misurabile, che sono disillusi nei confronti del digital marketing e cercano una nuova generazione di creative digital producer pronti a stupirci con effetti speciali. Prodotti innovativi, altamente profilabili, che sappiamo fare comunicazione e informazione in modo sofisticato: parlo di Vox Media

o First Look Media

No tags